en es ru

10 cose che non sai sulla Celiachia by AIC

Continua la nostra opera di sensibilizzazione sulla celiachia e oggi ci faremo aiutare da un ospite speciale: l’Associazione Italiana Celiachia ONLUS (AIC).

1. La celiachia è una malattia 

Sembra scontato ma ancora molti non lo capiscono: colpisce l’intestino e impedisce l’assimilazione del glutine contenuto nei cereali, provocando diversi problemi nella quotidianità della persona. Si manifesta solo nei soggetti geneticamente predisposti. Non è raro trovare interi nuclei familiari affetti da celiachia, ma non è detto che se un genitore sia celiaco allora debbano esserlo anche i figli.

2. Il glutine si trova nei cereali e nei suoi derivati

Ovviamente non ci riferiamo solo al grano classico, meglio identificato come frumento: il glutine è presente anche nel farro, nell’avena, nell’orzo, nella segale e anche nel tanto chiaccherato Kamut (marchio registrato). Buona parte della nostra dieta mediterranea è basata proprio sui derivati di alcuni di questi cereali. Fortunatamente, nel corso del tempo, sono stati trovate diverse alternative alle farine classiche e sono nati tantissimi prodotti adatti ai celiaci con sapori che non hanno niente da invidiare ai piatti tradizionali. La nostra fantastica Pizza Senza Glutine è uno dei tanti esempi.

3. Le alternative 

I principali cereali privi di glutine sono il grano saraceno e il grano turco. A questi, si affiancano diverse altre farine ricavate da alimenti privi di glutine quali riso, mandorle, miglio, amaranto o quinoa.

4. La terapia

Purtroppo, al momento, l’unico modo evitare i problemi che insorgono con la celiachia è escludere completamente il glutine dalla propria dieta.

5. Le contaminazioni

Anche una piccola briciola di pane che tocca accidentalmente un piatto destinato a un celiaco può portare gravi problemi per il celiaco. A seconda dei casi, anche una minima traccia di glutine può scatenare una pesante reazione nella persona e portarla a stare male.

6. I locali Gluten-Free

Malgrado il grande lavoro di sensibilizzazione, non tutti i locali sono al momento attrezzati per scongiurare qualunque pericolo di contaminazione per i celiaci. Fortunatamente, l’AIC ha predisposto un accurato sistema di certificazioni che permette di sapere ai celiaci quali locali rispettano in toto le norme e le procedure per ridurre a zero il rischio di contaminazione. Per esempio, le pizzerie di Mister Pizza di Firenze hanno la certificazione AIC: le pizze senza glutine sono preparate in un’ambiente completamente separato e appositamente segnalate con piatti e bandierine identificative. La stessa struttura del locale e le medesime procedure sono state adottate anche per la pizzeria di Mestre.

7. Cortesie per gli ospiti

Quando si ha cena un amico celiaco, se nel menù sono presenti pietanze a base di glutine, è necessario usare pentole e utensili separati per la preparazione. La cosa migliore sarebbe pensare a una cena interamente Gluten-Free, ma in caso contrario basta stare attenti alla pulizia degli utensili e curarsi del fatto che le pietanze senza glutine non vengano in contatto con le altre in fase di preparazione. Altrimenti potete sempre ordinare le pizze da asporto adatte a tutti da Mister Pizza…

8. Prima le Signore

La celiachia colpisce più le donne che gli uomini, con un rapporto di due a uno. Di conseguenza, statisticamente per ogni uomo celiaco ci sono almeno altre due donne con la medesima malattia.

9. Tutti sullo stesso piano

Contrariamente a come credono in tanti, non esistono diversi gradi di celiachia. I celiaci si distinguono principalmente in celiaci sintomatici (che possono presentare sintomi differenti fra loro) e celiaci asintomatici. L’assunzione di glutine provoca danni all’intestino per entrambi, ma per gli asintomatici non ci sono immediate ripercussioni come mal di pancia o altri disturbi intestinali. Tuttavia, nel lungo periodo, i danni all’intestino possono provocare lo stesso gravi conseguenze per la salute.

10. Il medico ne sa più di Wikipedia

Nel momento in cui dovesse nascere in te il sospetto di essere celiaco, parlane subito col tuo medico e fai le analisi necessarie per confermare la diagnosi. Nel caso in cui tu escluda il glutine dalla tua dieta in maniera preventiva senza le giuste analisi, non sarà possibile diagnosticare la malattia e non avrai alcun certificato medico che attesti la tua celiachia. Questo ti impedirà di accedere a tutta una serie di agevolazioni e servizi gratuiti.

Ora manchiamo solo noi!

Ora che ti abbiamo riempito di informazioni, non ti è venuta voglia di Pizza? Resisti solo un altro po’! Vieni a trovarci in Pizzeria a Mestre in Piazzale Lorenzo Giustiniani, 16 e in pieno centro a Firenze!

 

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *