en es ru

5 Consigli per sopravvivere all’Intolleranza al Lattosio

Continuano i nostri approfondimenti sulle intolleranze e oggi affrontiamo un fenomeno sempre più comune: l’intolleranza al lattosio.

L’intolleranza a lattosio è una condizione in cui l’organismo non riesce a digerire completamente lo zucchero presente nel latte e nei suoi derivati. È dovuta a un deficit di lattasi, un enzima prodotto dalle cellule dell’intestino tenue che permette lo scioglimento del lattosio in glucosio e galattosio, assorbiti dall’organismo. La carenza di lattasi fa sì che il lattosio arrivi fin nel colon, dove interagisce con i batteri dell’intestino dando luogo ai problemi intestinali tipici dell’intolleranza.

Facciamo subito chiarezza: c’è una grossa differenza fra intolleranza al lattosio e allergia al lattosio. La prima porta a solitamente a disturbi intestinali, crampi e sensazioni di pesantezza. L’allergia al lattosio può invece portare a un vero shock anafilattico se vengono ingeriti latte o suoi derivati.

Ma come può una persona vivere serenamente se non può toccare latte o suoi derivati?

1) Latte senza lattosio?

Esistono ormai diversi tipi di latte ad alta digeribilità con bassissime percentuali di lattosio che non creano disturbi per gli intolleranti. In caso di allergia o intolleranze più gravi, esistono tanti tipi di latte vegetale senza alcuna traccia di lattosio: latte di soia, latte di mandorla, latte d’avena, latte di cocco e qualunque tipo di “latte” adatto alle diete vegane.

2) Formaggi di origine vegetale

Al latte vegetale si accompagnano anche diversi tipi di formaggi vegetali: stracchino di riso, fiocchi di tofu, ricotta di soia sono solo alcuni dei tanti esempi di prodotti che possiamo trovare nel mercato pensati appositamente per le persone intolleranti al lattosio.

3) Alcuni formaggi senza lattosio

Ma un intollerante non deve per forza rinunciare al sapore del formaggio. Tutti i formaggi stagionati perdono il lattosio nel corso della loro stagionatura. Gli intolleranti al lattosio possono quindi mangiare formaggi come il Parmigiano DOP (stagionato 24 mesi), l’Emmenthal, il Groviera, il Gorgonzola, il Provolone e la Scamorza stagionata.

4) Una vita senza burro…

È possibile vivere una vita senza burro? Decisamente si! Ci sono tantissime alternative 100% vegetali al burro derivato dal latte. Banalmente anche solo il nostro olio d’oliva. In alternativa, possiamo usare anche lo yogurt di soia, purea di frutta, burro di cacao o la sempre verde e mai banale margarina.

5) E se sono a cena fuori?

Ormai sono moltissimi i ristoranti che offrono alternative anche per gli intolleranti. Anche Mister Pizza offre una variante senza lattosio per le pizze nel menù. Per una guida completa puoi visitare il sito dell’AILI (Associazione Italiana Latto-Intolleranti), con cui anche noi abbiamo appena iniziato un percorso di certificazione.

E tu hai mai provato la nostra pizza Senza Lattosio? Usiamo per il condimento un’apposita mozzarella priva di lattosio per non fati mancare niente sulla tua pizza. Sei curioso?

Anche se le nostre pizzerie non sono aperte al pubblico, in questo periodo abbiamo sempre attive le consegne a domicilio!

Ordina ora la tua Pizza a Firenze!

Ordina ora la tua Pizza a Mestre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *